massine-a-Li-Galli_Massine – isole Li Galli

Positano richiama i più grandi artisti della danza sin dagli anni ‘20 del secolo scorso, quando nella città arroccata sulla Costiera Amalfitana si stabilì un collaboratore di Diaghilev, ospitandovi in seguito Lifar, Bakst, Nijinsky, Stravinsky (oltre a personaggi del mondo artistico come Picasso e Cocteau), e quando il ballerino/coreografo dei Ballets Russes, Léonide Massine s’innamora del luogo al tal punto da comprarne le isole antistanti, dette Li Galli, e fissarvi la sua residenza. Dopo di lui fu Rudolf Nureyev ad acquistare Li Galli e a farne il suo rifugio prediletto per 26 anni.

Il 2 agosto 1969, nasce il Premio Positano. Dieci anni dopo la prima edizione, alla morte di Léonide Massine, il premio viene intitolato alla sua memoria. La manifestazione ha una lunga tradizione, che ha visto negli anni premiati illustri personalità quali: Margot Fonteyn, Rudolf Nureyev, Gianni Versace, Maurice Béjart, Vladimir Vasiliev, Ekaterina Maximova, Natalia Makarova, Carla Fracci, Luciana Savignano, Elisabetta Terabust, Alessandra Ferri, Eleonora Abbagnato, Manuel Legris, Roberto Bolle, Alicia Alonso, Uliana Lopatkina, Ivan Vassiliev, Natalia Osipova, Yuri Grigorovich, Mats Ek, Ana Laguna, Lutz Förster.